Esercitazione 13 – 2008-09

IED. Sociologia – Anno accademico 2008-2009.
Tema della tredicesima esercitazione.
Chi cerca, trova.  Nessi e relazioni.
************
La relatio è un rapporto tra cose, idee o persone.  Tra tesi, antitesi e sintesi.  I “fenomeni” sono insiemi di relazione.  Non ci sono fenomeni, o oggetti che non abbiano almeno una relazione.  Spesso il divenire del senso misura ed esprime un legame tra due variabili.
I rapporti fanno coesistere degli oggetti nello stesso spazio di rappresentazione.
La somiglianza, la differenza la convergenza, la dipendenza, il legame di causa ed effetto sono dei rapporti.  L’analogia inscrive una uguaglianza tra due rapporti.
Nella Scienza della logica Hegel scrive che il rapporto costituisce l’affettività che completa la teoria delle essenze.
Il ligamen è ciò che può unire le cose, in logica unisce i termini di una proposizione.  Nelle teorie relazioniste le relazioni sono i soli oggetti possibili di conoscenza.
***********
Tema dell’esercitazione.
Che cosa lega tra di loro un ritratto di Elisabetta prima d’Inghilterra (1533-1603), dipinto da Federico Zuccari, il Large Glass (1915-1923) di Marcel Duchamp e i cereali, quali il grano, il farro, il fonio?
Una volta identificato il legame provate ad usarlo come “testimone” per immaginare un nuovo servizio offerto sul web.

(Il servizio deve essere illustrato, a scelta, o con una brochure, o con delle illustrazioni o con un filmato)

L’elaborato dovrà essere presentato su dischetto, accompagnato da una breve relazione scritta esplicativa.
Non sono accettati altri supporti.

Chi cerca, trova.  Nessi e relazioni

Chi cerca, trova.  Nessi e relazioni

Chi cerca, trova.  Nessi e relazioni

Chi cerca, trova.  Nessi e relazioni

Chi cerca, trova.  Nessi e relazioni

Chi cerca, trova.  Nessi e relazioni

Chi cerca, trova.  Nessi e relazioni

Chi cerca, trova.  Nessi e relazioni

Chi cerca, trova.  Nessi e relazioni

Chi cerca, trova.  Nessi e relazioni


Chi cerca, trova.  Nessi e relazioni

Chi cerca, trova.  Nessi e relazioni

Questa voce è stata pubblicata in IED - Esercitazioni. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *